Posizionamento: perché la tua azienda dovrebbe averne uno chiaro

È attraverso il posizionamento che definiamo quali sono i nostri punti forza e anche di debolezza nel mercato nella quale voglia entrare. Da qui possiamo poi definire cosa ci rende diversi dai nostri competitor e riuscire a creare una strategia di marketing che ci permetta di “conquistare” i nostri clienti.

Cos’è il posizionamento

Il posizionamento, è stato pensato per la prima volta da Jack Trout nel 1969 all’interno del suo famoso libro: “Positioning, the battle for your mind” e successivamente è stato affinato da Al Ries definendolo come brand positioning e iniziando a farlo entrare nelle aziende.

Infine, il suo vero utilizzo all’interno delle strategie di marketing lo dobbiamo a Philip Kotler che lo identifica come uno dei principali pilastri delle strategie in azienda.

Nel suo libro “Principi di marketing” identifica il posizionamento come: “insieme di percezioni, impressioni e sensazioni relative al prodotto rispetto alle offerte della concorrenza”.

Possiamo quindi dire che il posizionamento è l’immagine del brand nella mente dei clienti, è quel legame che unisce il cliente all’azienda.

La mappa di posizionamento

Lo strumento che maggiormente viene utilizzo per interpretare il proprio brand o prodotto è la mappa di posizionamento. Questa permette di capire come i consumatori percepiscono il brand o i vari prodotti dell’azienda; in questo modo è più facile capire quali sono i vantagi e gli svantaggi rispetto ai concorrenti.

Questa mappa funziona attraverso una rappresentazione sugli assi cartesiani in cui vengono posizionate le variabili principali che spingono un potenziale cliente all’acquisto oltre ai prodotti o servizio della concorrenza.

In base al posizionamento dei brand o dei prodotti nei vari quadranti possiamo capire se siano in contrapposizione (nello stesso quadrante) o differenziazione (quadrante differente) con i nostri competitor.

Va specificato che questa mappa ha un piccolo limite, si possono utilizzare solamente due variabili per questo è importante utilizzare anche altri strumenti per capire il reale posizionamento della propria azienda.

Il posizionamento di brand e di prodotto

Perché è importante il posizionamento di brand in una strategia di marketing? Vediamo quali sono i punti principali:

  1. Differenziazione del mercato: è importante mostrare la propria unicità nel mercato, in questo modo creaiamo un vantaggio per i nostri potenziali clienti.
  2. Decisione d’acquisto più facile: questo si può avere definendo in modo chiaro il prodotto e quali benefici può trarne chi lo acquista. È importante dare ai propri cliente delle risposte alle loro domande.
  3. Valore percepito: non è importante fare la guerra dei prezzi con la concorrenza. È importante avere una posizione bene definita per mostrare l’alto valore del proprio prodotto. I clienti vorranno acqusitare il prodotto a prescindere dal prezzo.
  4. Trasmettere un messaggio chiaro: quando si capisce il proprio posizionamento è importante trasmetterlo in modo chiaro, con una visione concreta e utilizzando le giuste leve di marketing per differenziarsi dalla concorrenza.

Lo scopo di un buon posizionamento di brand è quello di far conoscere ai potenziali clienti i valori dell’azienda e tutte le sfaccettature che la contraddistinguono. Attraverso questa strategia di marketing si può creare una visione chiara nella mente del consumatore e l’azienda sarà sempre riconoscibile in modo immediato.

Perché è importante avere un buon posizionamento?

È importante avere un buon posizionamento perché ci aiuta a disntiguerci dalla concorrenza e mostrare ai nostri potenziali clienti la nostra value proposition.

Il posizionamento è quindi una leva della strategia di marketing che permette ai consumatori di riconoscere al primo sguardo il brand di determinati prodotti o servizi.

Vediamo un piccolo esempio: avete la necessità di creare una nuova email la prima cosa a cui pensate è il servizio Gmail di Google.

Il posizionamento quindi è importantissimo, non solo per i big del mercato, ma anche per le piccole e medie imprese. Aiuterà le aziende a non precare i propri budget e inidirizzarli verso gli strumenti di marketing più mirati e adatti alla propria strategia.

Alcuni esempi di posizionamento

TESLA

Parliamo di un brand molto conosciuto soprattutto per la persona al comando dell’azienda stessa Elon Musk. In pochissimi anni l’azienda è diventata il simbolo delle auto elettriche negli Stati Uniti e non solo. La sua crescita esponenziale è dovuta principalmente per il suo preciso posizionamento. Non stiamo parlando di una qualsiasi macchina elettrica, ma di un veicolo innovativo che superare le auto tradizionali per quanto rguarda velocità e accelerazione.

SATISPAY

Il payoff dell’azienda è #doitsmart “falla semplice”. Possiamo dire che l’azienda non è ancora un colosso ma è molto conosciuta dalle nuove generazioni e sta crescendo in modo molto veloce.

Stiamo parlando di un’azienda italiana che si posiziona nel mercato come sostituta ai pagamenti tradizionali, contanti e carta di credito. Simile a PayPal ma specializzata in un settore: i micropagamenti attraverso l’utilizzo dello smartphone.

A oggi viene utilizza molto, non solo dai privati, ma anche nelle grandi grandi catene di supermercati che aggiunto Satispay come metodo di pagamento.

COCA COLA

Come non parlare della bibita per eccelenza presente sul mercato da più di 100 anni. È diventata, con il suo posizionamento strategico, la bibita per ogni occasione, della famiglia che può essere bevuta in ogni momento.

È famosa, in Italia, per la sua comunicazione che richiama al sogno, il pranzo italiano della domenica o i celebri spot con la presenza di Babbo Natale.

AMAZON

Arriviamo al colosso dell’e-commerce, Amazon. Nella mente di tutto è immediatezza: “Bello quello, lo compro” e in meno di un minuto hai fatto il tuo ordine dall’app e, in circa un giorno, hai il prodotto direttamente a casa tua.

Amazon è appunto sinonimo di: consegna puntuale, spedizione veloce prezzo giusta e rispetta le sue promesse.

Se desideri avere maggiori informazioni, comprendere come migliorare la tua strategia di business e ottenere inviti ad eventi e contenuti in anteprima, iscriviti alla mia newsletter tramite il seguente link: www.tommasonuti.com/iscriviti-alla-newsletter

Add a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.