inizia qui

Credo nel lavoro come espressione delle proprie doti creative personali

Credo nella trasparenza, nella reciprocità, nel rispetto degli altrui valori

Credo nella digitalizzazione come mezzo per ottenere e organizzare dati grazie ai quali ottenere trasparenza, conoscenza e meno opinioni

Credo in un modo elegante e ironico di fare business.

Credo nel metodo scientifico, senza che questo diventi una cieca fede

Credo che condividere ciò che apprendo, sia un modo per stimolare, ispirare e aiutare l’altro nel proprio percorso

Credo nel cambiamento, nella trasformazione, nella consapevolezza.

Credo che chiunque sfrutti i propri dipendenti, evada le tasse e raggiri lo stato sia da mandare a giusto processo, senza passare dal via

Credo che l’imprenditore oggi non possa più permettersi di pensare al solo e unico profitto personale, ma debba inserire nel proprio bilancio, un ritorno dell’investimento in termini di persone, impatto sociale, territorio e ambiente

Credo nella necessità di evolvere costantemente, e che le cose che faccio oggi  domani potrei non volere più fare, farle meglio o negare di averle fatte.

Credo nella libertà di cambiare il proprio punto di vista, idea, opinione, strada, carriera, valori, identità, genere e sesso senza per questo dover risultare incoerente o peggio dover giustificare le mie scelte.

Credo che la vita sia una, e vada vissuta fino in fondo: per questo desidero lavorare solo con chi ha voglia di conoscere il me stesso di domani, non quello che sono stato e forse non sono già più.