Cos’è l’email marketing

In questo articolo ti spiegherò cos’è l’email marketing, come utilizzarlo al meglio per il tuo business e perché oggi è indispensabile per qualsiasi tipo di attività.

Cos’è l’email marketing?

È un tipo di marketing che sfrutta le grandi potenzialità della posta elettronica, e ti permette di comunicare direttamente con i tuoi clienti, lead e contatti. 

A cosa serve?

Oltre a creare un dialogo diretto con la tua clientela, è utilissimo per la creazione del tuo personale database di clienti. Avere una buona base di contatti a cui attingere, comunicare novità e offerte è un asset fondamentale per ogni business, dal piccolo professionista, alla grande impresa.

I vari tipi di e-mail

No, non basta inviare una semplice email ai tuoi clienti per “creare email marketing”. Quello che devi fare è per prima cosa conoscere i differenti strumenti che puoi utilizzare, poi comprendere quali possono essere i più adatti alla tua attività e infine creare una strategia che ti consenta di utilizzarli al meglio.
Nello specifico, sto parlando di:

  • Newsletter
  • E-mail transazionali 
  • E-mail promozionali (DEM)
  • Welcome and event email
  • Educational Mail, o nurturing

Ognuna di questi ha obiettivi diversi, e va quindi utilizzata in contesti differenti. Andiamo ora ad analizzare questi strumenti più nel dettaglio.

La newsletter 

La newsletter è una comunicazione periodica indirizzata a un target specifico, cioè a una lista predefinita di contatti.
Puoi utilizzarla per aumentare la fidelizzazione dei tuoi clienti, fornire valore o incentivare gli acquisti. 

Piano e calendario editoriale

So cosa ti stai chiedendo: mi servono davvero?
La risposta è assolutamente sì. Sono necessari per capire il tipo di contenuti che vuoi creare per i tuoi clienti e per aiutarti a calendarizzare le tue newsletter.
Farlo ti aiuterà a fidelizzare i tuoi clienti, e anche a non invadere la loro posta con messaggi inutili: email ripetitive, noiose o dirette alla clientela sbagliata rischiano di farti finire per sempre nella cartella spam.

Come strutturare una buona newsletter
Hai bisogno di conoscere le tue buyer personas, perché solo sapendo a chi ti rivolgi potrai sapere come creare contenuti adatti e di valore.
Il valore è infatti qualcosa di estremamente soggettivo, l’unico modo per identificarlo è analizzare i tuoi clienti e capire quali sono gli argomenti a cui sono maggiormente interessati.

Le email transazionali

Sono quelle email che ricevi dopo aver acquistato da un e-commerce, a conferma dell’avvenuto ordine o spedizione effettuata.
Se ti stai chiedendo come impostarle nella maniera giusta, beh, la risposta è che hai bisogno di un crm. Se non sai di cosa sto parlando, ti consiglio la lettura di questo articolo: ti aiuterà a chiarirti le idee.

Le email promozionali (dem)

Sono le più usate da professionisti e micro imprenditori. Vengono utilizzate per la vendita diretta e stimolare l’acquisto, o per trasmettere scontistica e promozioni.
Hanno il vantaggio di essere molto facili da impostare, ma di contro richiedono una grande capacità di comunicazione: scegliere un linguaggio troppo aggressivo, o non adatto al target, rischia di allontanare i tuoi potenziali clienti. 

Forse ti stai chiedendo cosa sia quel dem inserito tra parentesi: è semplicemente l’acronimo inglese di direct email marketing.

Welcome and event email 

Sono email profondamente legate alla tua strategia di marketing e dipendono dalla tua customer journey.
Hanno bisogno di trasmettere un valore ben definito (o verranno considerate superflue) e sono facilmente automatizzabili grazie all’utilizzo di crm.

Educational mail e nurturing

L’obiettivo di queste email di marketing è quello di educare, insegnare o spiegare al potenziale cliente cosa fai e come lo fai. Puoi anche utilizzarle per per spiegare argomenti specifici. 

Educational email

Sono alla base della generazione di contatti, e vengono utilizzate sia per qualificare, creare e “scaldare” i potenziali clienti, quanto per escludere tutti coloro che non sono in target con i tuoi servizi e valori. 

È una strategia utilizzata in vari ambiti, ed è molto efficace per tutte quelle attività che offrono un servizio

La qualità dei testi in questa particolare tipologia di email è importantissima: dirette ad un un pubblico che ancora non ha familiarità con il tuo brand, hanno bisogno di un testo incisivo, capace di colpire, attirare l’attenzione e stimolare la curiosità.

Sequenze email o nurturing

Sono sequenze email (cioè un numero stabilito di email inviate con una precisa scansione temporale) automatiche dirette a un utente che si è iscritto ad un form contatti, o una newsletter.
Anche in questo caso è importante progettazione dei contenuti: se fatta con criterio ti aiuterà a capire il tipo di contenuto, e argomento, al quale il potenziale cliente è più interessato.

Conclusioni

Ci sarebbero ancora tantissime cose da dire su questo argomento, come la customer journey, l’inbound marketing, le attività di lead generation. Mi piacerebbe anche consigliarti i crm più semplici da utilizzare, ma l’articolo diventerebbe troppo lungo e tecnico!


Se ti interessano questi argomenti e vuoi capire come implementarli all’interno della tua attività, ti consiglio di scrivermi per capire cosa posso fare per te.

Add a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.